A Luglio torna il Festival Internaz. di Nervi ma i balletti sono solo quattro

Ultimi articoli
Newsletter

Genova | Parchi di nervi

A Luglio torna il Festival Internaz. di Nervi
ma i balletti sono solo quattro

La rassegna estiva avrà come teatro Villa Grimaldi Fassio e l’area circostante per uno spazio di 8mila mq. I posti a sedere saranno 2400, equamente divisi tra platea e tribuna in un’arena naturale che si affaccia al mare

di Francesca Camponero

Il ballerino Sergei Polunin
Il ballerino Sergei Polunin

“Finalmente abbiamo un programma per Nervi - ha detto il sindaco Bucci oggi in conferenza stampa -che riporta alla ribalta il Grande festival del passato. Questa edizione vede una forma spettacolare variegata, ma l’anno prossimo riguarderà solo il balletto. Un evento fortemente voluto dall’amministrazione comunale impegnata non solo nel percorso di rivalutazione della splendida location del levante, ma soprattutto a creare avvenimenti che possano essere di richiamo non solo per i genovesi ma aperti principalmente alle persone che la nostra città devono ancora scoprirla o sono pronti a tornare per vivere altre significative emozioni. Un evento che ha visto tutti insieme al lavoro e nato e promosso dal Rotary Club di Genova”

Il festival infatti vede convolti le maggiori realtà istituzionali della nostra città: Comune, Regione, Teatro Nazionale di Genova (che ne cura l’organizzazione), Ente Fiera.

“Una sfida”, come giustamente ha detto il direttore artistico del festival Giuseppe Acquaviva, che dovrà avere successo per forza dato l’impegno di forze e di denaro investito per ospitare un evento lungo 20 giorni e che coniuga il balletto ad altre forme artistiche.

“La rassegna estiva avrà come teatro Villa Grimaldi Fassio e l’area circostante per uno spazio di 8mila metri quadrati. I posti a sedere saranno 2400, equamente divisi tra platea e tribuna in un’arena naturale che si affaccia al mare, scenario unico da vivere e condividere. – ha dichiarato Rino Storace, dirigente della Fiera di Genova - All’interno anche un village per gli artisti (con palestrine) ed un lunch importante al piano terra di Villa Grimaldi. A favorire l’accesso agli spettacoli treni speciali per gli spettatori e convenzioni con taxi e AMT”.

Gli spettacoli di danza sono solo quattro tra cui spicca il Galà di danza di Sergei Polunin che chiude il festival. Ad alternarsi con gli artisti della danza saranno attori e grandi interpreti della musica pop, colta e della canzone d’autore, arricchiti del respiro sinfonico dell’Orchestra del Carlo Felice.

In attesa della conferma dell'artista che aprirà la rassegna martedì 2 luglio, questo è il programma:

3 luglio, Carmen Consoli con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice 4 luglio, Alessandro Preziosi interpreta Moby Dick, da Herman Melville 7 luglio, The Tokyo Ballet 8 luglio, Francesco De Gregori 9 luglio, Il Volo con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice 12 luglio, Les Ballets Trockadero de Montecarlo 13 luglio, Neri Marcorè con l'Orchestra del Carlo Felice 14 luglio, gala di danza di Andrea Volpintesta e Sabrina Brazzo 16 luglio, Caetano Veloso con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice 17 luglio, Emir Kusturica con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice 18 luglio, Gino Paoli con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice 20 luglio, gala di danza di Sergei Polunin

Giovedì 11 aprile 2019

© Riproduzione riservata

98 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: