Genova mia la città come non e mai stata raccontata, Necchi e Rosati sono ideatrici

Ultimi articoli
Newsletter

un libro con una quarantina di autori illustri

Genova mia la città come non e mai stata
raccontata, Necchi e Rosati sono ideatrici

Oltre quaranta protagonisti della vita sociale e culturale della città

di Aldo Carpineti

Elda Cerchiari Necchi
Elda Cerchiari Necchi

Sabato 25 Novembre 2017

Dalle ore 17.45 alle 19

Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio

Piazza Giacomo Matteotti, 9 - Genova

Presentazione del volume

Genova mia. La città come non è mai stata raccontata

ideato e curato daEldaCerchiari Necchi e Chiara Rosati

pubblicato daPolaris

Intervengono: Matteo Fochessati, Marco Carminati, EldaCerchiari Necchi e Chiara Rosati.

Una sede prestigiosa, Palazzo Ducale, per presentare un libro non comune: Genova Mia, destinato a una città come non è mai stata raccontata. Si tratta di un progetto voluto e realizzato da EldaCerchiari Necchi e Chiara Rosati e pubblicato dallacasa editrice Polaris. 

Oltre quaranta protagonisti della vita sociale e culturale della città descrivono una Genova personale e inedita spaziando dalcinema al teatro, dalla pittura all'architettura, dalla musica alla fotografia, dall'antropologiaalla letteratura, dalla speleologia ai fondalidel golfo, dalle scienze alle vicendestoriche, dall’industria all’impegno sociale.

In occasione della presentazioneMatteo Fochessati(Curatore della Wolfsoniana – Palazzo Ducale), Marco Carminati(giornalista e storico dell’arte) e le autrici EldaCerchiari Necchi e Chiara Rosati dialoganocon altri protagonisti del volume.

Dopo la pubblicazione di Milano Mia, primo volume della collana, lasciamo la pianura padana, superiamo gli Appennini e arriviamo sulle alture presidiate dai forti che incombono su Genova e sul suo porto.

Il nuovo titolo Genova Mia è scritto da genovesi e da foresti che l’hanno nel cuore, in una multiformità di storie, culture e umoriche balza piacevolmente agli occhi leggendo la sequenza di Autoritratti che si trova al termine del volume.

Genova Mia si può leggere come un romanzo avvincente sul filo della memoria e delle emozioni, dedicato sia ai genovesi che vogliono riscoprire una realtà sempre più complessa, sia ai visitatori che vogliono programmare visite a palazzi, chiese, musei e altri siti significativi come il porto, o appartati come i tanti caruggi.

Può essere sfogliato dai lettori seguendo l’ordine delle pagine, oppure scegliendo i percorsi più congeniali ai propri interessi e curiosità.

In sostanza un libro dedicato a viaggiatori curiosi che amano i percorsi mentali più inconsueti.

Chiara Rosati ha scattato con obiettivo soggettivo le fotografie in bianco e nero che scandiscono l’intero percorso del libro.

Pagine 448; Illustrazioni 116 in bianco e nero; Brossura con alette;

Formato 17 x 24 cm; Euro 23; ISBN 9 788860 592033

EldaCerchiari Necchi, nata a Genova nel 1924, si è trasferita a Milano agli inizi degli anni Trenta. Laureatasi in storia dell'arte all’Università Statale, ha insegnato questa disciplina in varie città lombarde e, infine, per vent'anni al Liceo classico Berchet di Milano. Basilari i due manuali di storia dell'arte realizzati l'uno con Liana Castelfranchi, l'altro con Pierluigi De Vecchi.

Nel 2013 ha dato vita con Chiara Rosati all’Associazione EldaCerchiari Necchi che promuove numerosi incontri multidisciplinari destinati a potenziare la cultura contemporanea.

Chiara Rosaticura eventi e mostre. Ha organizzato appuntamenti culturali per associazioni di respiro nazionale e ha creato progetti centrati sullo sviluppo dei quartieri cittadini in fase di rinnovamento in relazione alla memoria storica della città.

Affascinata dal bianco e nero, opera in attività legate al teatro e alla fotografia, sue grandi passioni, che le hanno permesso di incontrare Alfredo Sabbatini – art director e fotografo – con il quale collabora per le produzioni del TeatroMagico.

Per l’associazione culturale EldaCerchiari Necchi realizza dal 2013 iniziative multidisciplinari. Prima di Genova Mia ha curato il volume Milano Mia, Polaris, 2015.

Gli autori dei contributi:

Marco Aime ❘ Roberto Bixio ❘ Pino Boero ❘ Luca Borzani ❘ Massimo Boyer❘

Maria Elena Buslacchi❘ Massimiliano Caldera ❘ Marco Carminati❘

Claudio Ceotto❘ Andrea Chimento ❘ Marco Cruciani❘ Maria Camilla De Palma ❘ Cristina Dotto Viglino ❘ Annamaria Fassio❘ Fabio Fazio ❘ Stefano Fera ❘

Guido Fiorato ❘ Matteo Fochessati ❘ Fabrizio Gallanti ❘ Giorgio Gallione❘

Ambra Gaudenzi❘ Marco Girella ❘ Fulvio Irace ❘ Marino Lagomarsino❘

Leonardo Lippolis ❘ Giorgio Macario ❘ Mario Maffi ❘ Luigi Maio❘

Giuseppe Marcenaro ❘ Francesco Margiocco❘ Paola Martini ❘ Bruno Morchio❘ Francesco Mosetti Casaretto❘ Cristiano Palozzi❘ Angelo Pastore ❘ Carla Peirolero❘ Marco Pontoni ❘ Maria Paola Profumo ❘ Stefano Saj❘ Giorgio Scaramuzzino❘

Adelmo Taddei❘ Jacopo Tomatis❘ Paolo Volorio❘ Enrico Volpato ❘ Stefano Zuffi

Mercoledì 22 novembre 2017

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: