Grande Madama Butterfly al Carlo Felice nell'allestimento del teatro Astana Opera

Ultimi articoli
Newsletter

Genova | al carlo felice

Grande Madama Butterfly al Carlo Felice
nell'allestimento del teatro Astana Opera

Andato in scena nell’aprile 2016 con la regia dell’attore e regista Lorenzo Amato, le scene sono firmate da Ezio Frigerio, maestro della scenografia di fama mondiale ed i costumi sono stati realizzati dal Premio Oscar Franca Squarciapino

di Francesca Camponero

Una scena dell'opera
Una scena dell'opera

Mancava dal 2011 al Teatro Carlo Felice "Madama Butterfly", la tragedia giapponese di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, musicata da Giacomo Puccini, che invece è stata a Genova con grande successo il luglio 2018 al Porto Antico, ed ora chiude la stagione del primo teatro della nostra città portando in scena l'allestimento del Teatro Astana Opera.

"Un allestimento straordinario - dice il direttore artistico del Carlo Felice Giuseppe Acquaviva che in questo caso sarà anche sul podio a dirigere l'orchestra - andato in scena nell’aprile 2016 con la regia dell’attore e regista Lorenzo Amato che prevede le scene firmate da Ezio Frigerio, maestro della scenografia di fama mondiale ed i costumi sono stati realizzati dal Premio Oscar Franca Squarciapino". 

Il regista Lorenzo Amato
Il regista Lorenzo Amato

Lorenzo Amato, laureato in Lettere presso l'Università La Sapienza di Roma con una tesi in Storia della Musica sulla regia nel melodramma, che ha debuttato nella regia lirica nel 2017 con La Rondine, di Giacomo Puccini, per il 53° Festival Puccini a Torre del Lago, dimostra una grande competenza in materia:" Ho fatto un profondo lavoro di analisi dei personaggi - ha detto il regista - togliendo molti orpelli orientali alla messa in scena. Ho riproposto una protagonista matura, malgrado i suoi 15 anni di età, e un Pinkerton meno bullo e pieno di sè di quello che generalmente viene presentato". 

Puccini era fortemente convinto della validità del soggetto esotico e dal potenziale espressivo della geisha sedotta, abbandonata e suicida e per musicare il dramma, si documentò minuziosamente sulle musiche, gli usi e i costumi del Giappone; per fare ciò si avvalse della collaborazione di Sada Yakko (una famosa attrice) e della moglie dell'ambasciatore giapponese in Italia. Alla stessa maniera Amato, pur analizzando l'opera in maniera pragmatica, non tralascia però i sentimenti più intimi dei vari protagonisti, ed ecco che esce fuori che se anche Pinkerton vuole il piacere, il divertimento, il problema è che sceglie la ragazza sbagliata. Quando se ne accorgerà sarà troppo tardi.

Lo spettacolo debutterà venerdì 14 giugno – ore 20.00, con repliche fino al 20 giugno 2019 avvalendosi di due cast prestigiosi, che si alterneranno nelle recite: Maria Teresa Leva e Keri Alkema (Cio-cio-san), Raffaella Lupinacci e Carlotta Vichi (Suzuki), Stefan Pop e Ragaa El Din (F.B.Pinkerton), Stefano Antonucci e Sundet Baigozhin (Sharpless), Didier Pieri (Goro) e John Paul Huckle (Lo zio Bonzo).

Main Sponsor dell’opera, il marchio IREN, mentre l’Azienda dolciaria Preti di Genova, delizierà il pubblico presente a tutte le rappresentazioni dell’opera con piccole dolci sorprese al termine di ogni spettacolo.

Martedì 11 giugno 2019

© Riproduzione riservata

87 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: