Il Quartetto Daidaolos a Palazzo Ducale il concerto inaugura Gems à la Paganini

Ultimi articoli
Newsletter

Genova | mercoledi 4 aprile alle 17.30

Il Quartetto Daidaolos a Palazzo Ducale
il concerto inaugura Gems à la Paganini

Musicisti di età compresa fra i 18 e i 20 anni rivelazioni Festival 2017

di Aldo Carpineti

Quartetto Daidaolos
Quartetto Daidaolos

COMUNICATO

Mercoledi 4 aprile, ore 17.30 – Palazzo Ducale, Salone del Minor Consiglio ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

L’Associazione Amici di Paganini inaugura l’VIII Rassegna Gems à la Paganini con il concerto di Mercoledi 4 aprile, ore 17.30 presso il Salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Tutta la città è invitata ad applaudire il Quartetto Daidalos, formato da musicisti di età compresa tra 18 e 20 anni; Anna Molinari (violino), Stefano Raccagni (violino), Lorenzo Lombardo (viola) e Lucia Molinari (violoncello) sono stati la rivelazione del Paganini Genova Festival 2017, imponendosi come il miglior giovane quartetto d’archi italiano, attraverso riconoscimenti e borse di studio prestigiosi; ensemble in residence al Festival di Piedicavallo, i Daidalos si esibiscono regolarmente in dimore storiche italiane nell’ambito del progetto Le Dimore del Quartetto.

In programma: Giacomo Puccini (1858-1924): Crisantemi | Franz Joseph Haydn (1732-1809): Quartetto op. 33 n. 5 How do you do? | Franz Schubert (1797-1828): Quartetto n. 14 La morte e la fanciulla

Anche quest’anno la rassegna Gems à la Paganini propone dal 4 al 25 maggio una serie di importanti incontri musicali, che quest’anno prevedono anche un concerto presso l’Istituto Italiano di Cultura di Praga, nell’ambito di un viaggio organizzato Sulle orme di Paganini. Il programma della rassegna è disponibile sul sito dell’Associazione: www.niccolopaganini.it

Martedì 3 aprile 2018

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: