Il ruolo del Consulente nella dinamica produttiva, sua condizione funzionale

Ultimi articoli
Newsletter

professionisti ed imprenditori

Il ruolo del Consulente nella dinamica
produttiva, sua condizione funzionale

Il Consulente è professionista non imprenditore, funzione determinante

di Aldo Carpineti

Aldo Carpineti
Aldo Carpineti

Il ruolo del professionista, nello specifico quello del Consulente, non coincide con quello dell'Imprenditore. Questi ha la funzione produttiva e rimane titolare della propria azienda ma il Consulente ha il compito di portarlo alle migliori modalità qualitative e quantitative di produzione. 

Spesso, l'Imprenditore non sarebbe in grado, senza l'intervento del Consulente, di raggiungere risultati di eccellenza. Attraverso la funzione consulenziale, invece, l'azienda arriva ad esprimere tutte le proprie potenzialità. 

Scopo del Consulente, dunque, è non tanto quello di emergere in prima persona, ma di consentire agli altri di emergere. Per questa funzione essenziale va adeguatamente considerato e retribuito. 

I migliori Consulenti fanno le fortune di aziende che avvertono il bisogno di ausilii di carattere amministrativo, tecnico, di vendita. Se la figura dell'Imprenditore interpreta i riferimenti più importanti in termini di responsabilità, quella del Consulente rappresenta spesso la vera anima del successo aziendale. 

Sabato 19 dicembre 2020

© Riproduzione riservata

99 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: