Introduzione

Moderna gestione delle Risorse Umane

Negli ultimi decenni si è riconosciuta un'importanza strategica primaria alle modalità di coinvolgimento nella attività aziendale di tutto il personale (indicato, appunto, con il termine "Risorse Umane" dalla terminologia inglese "Human Resources"). È fuori dubbio infatti che dal proporsi della popolazione aziendale rispetto al contesto della azienda e verso l'esterno, nonché dalle condizioni di "vita" all'interno della unità produttiva discenda una maggiore o minore resa in termini di produttività e, in definitiva, in termini economici e di bilanci finali. Senza contare che tutta la materia ha anche una rilevanza non meno significativa dal punto di vista delle etiche sociali, alle quali il mondo della produzione sembra essere sempre più attento. In altre parole benessere aziendale e profitti produttivi sono concetti che spesso vanno di pari passo.

Aldo Carpineti

Aldo Carpineti
È nato a Genova il 12 ottobre 1949. Dopo la gioventù genovese, liceo Classico e laurea in Giurisprudenza ha fatto del cambiamento un modo di vivere; si è spostato per lunghi periodi nel Veneto e nelle Marche, tre anni a La Spezia, sedici in Toscana, per poi fare ritorno ogni volta alla vegia Zena. Prima sottotenente di vascello in Marina, poi funzionario aziendale nelle relazioni industriali, è stato anche manager di gruppi professionisti di musica classica, barocca, jazz. Ha pubblicato Stanzialità e Transumanze (2003) riflessioni in epigrammi su argomenti di varia natura, Finestre su Paesaggi Miei (2004) due racconti di cui il secondo è un noir, La casa con le vetrate (2006), Un amore Maturo (2012). Fra tutte le cose che fa abitualmente non cè nulla che gradisca quanto sedersi al tavolino di un caffè o di un ristorante in compagnia della figlia Giulia.

Newsletter

Gen 30

Introduzione

Capitolo zero

di Aldo Carpineti

introduzione

Mi chiamo Aldo Carpineti sono nato a Genova ed ho il Liceo Classico ed una Laurea in Giurisprudenza. Sono stato Ufficiale di Marina ed ho lavorato nei settori delle Risorse Umane e Relazioni Industriali di grandi aziende dell’Industria e dei Servizi ed in una Associazione Territoriale. E’ mia convinzione che quella dell’azienda sia una realtà bella, fra le forme più complete di aggregazione umana. Attualmente in pensione, 67 anni, ho scritto e pubblicato 6 romanzi brevi (dalle 100 alle 140 pagine ciascuno) del genere “di costume” e svariati articoli a carattere giornalistico in cartaceo e on line.

Nelle diverse sezioni di questo corso tratteremo dei principi e delle grandi linee dell’argomento “Risorse Umane” per scoprirne le migliori modalità di gestione e di convivenza. Il corso è rivolto tanto alla popolazione aziendale - addetti ai lavori e non – quanto ai giovani che si accostano per la prima volta al mondo del lavoro ed hanno bisogno di cognizioni sulla realtà della produzione nei confronti della quale nutrono spesso grande interesse ed aspettative: sono molti i giovani giustamente avidi di queste informazioni.

Passeremo attraverso diverse fasi: dopo una breve Introduzione analizzeremo la struttura e le ramificazioni del Ufficio del Personale di una grande azienda distinguendo tra Amministrazione del Personale, Ricerca e Selezione, Formazione, Sviluppo, Relazioni Industriali e Diritto del Lavoro, Sicurezza nei Luoghi di Lavoro.

Successivamente ci soffermeremo su tre vocaboli che negli ultimi decenni hanno assunto un valore particolarmente significativo nell’ambito della materia delle Risorse Umane: “ Cultura – Emozioni – Etica”. Il mondo della produzione che fino a qualche lustro fa non si riprometteva in alcun modo finalità di questo genere, è riuscito a creare collegamenti tra questi concetti.

Osserveremo poi i piccoli segreti che fanno capo ad un momento topico: il colloquio conoscitivo, trattando l’argomento dal punto di vista tanto dell’intervistatore quanto dell’intervistato. Fra tutte le considerazioni che si faranno, soprattutto è importante che il ruolo del recruiter in azienda sia affidato ad una persona di esperienza che abbia conoscenza approfondita della realtà della stessa unità produttiva.

Metteremo poi l’accento su quelli che vengono chiamati indicatori per la crescita in carriera, osservando che i criteri utilizzati possono essere diversi e tutti quanti validi, usati a volte ognuno per sé oppure in combinazione tra loro.

Come fare per valorizzare ed incentivare il personale della propria azienda? Si risponderà a questo interrogativo nella quinta fase del nostro studio. Basta da solo un aumento di stipendio?  O ci sono altre vie che possono essere ancora più efficaci? Certamente la risposta suscita approcci nuovi ed originali all’argomento.

In conclusione ci addentreremo nelle più attuali tematiche della nostra quotidianità, che presenta fenomeni quali la enorme diffusione della tecnologia, i flussi migratori, le diminuite distanze tra gli Stati del mondo intero, l’avvento delle aziende multinazionali e vedremo come queste realtà hanno influssi anche sul mondo imprenditoriale ed aziendale e, in genere, sulle tematiche delle Risorse Umane.

Nella presentazione alterneremo capitoli a carattere tecnico a capitoli a carattere eminentemente descrittivo, perché l’una e l’altra modalità costituiscono il senso delle Risorse Umane.

Il corso non ha la pretesa di esaurire la materia: ci vorrebbe una enciclopedia! Tuttavia da una idea più che sufficiente per creare le basi e gli stimoli per approfondire lo studio attraverso modalità che possono essere le più differenti ed opportune. 

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: