L'uno accanto all'altro osservano il mondo regalando a tutti noi un possibile sogno

Ultimi articoli
Newsletter

Undici uomini a pranzo nel cielo: semplicemente eroici

L'uno accanto all'altro osservano il mondo
regalando a tutti noi un possibile sogno

Nel 1932 a New York un evento pubblicitario è divenuta la fotografia rappresentatrice di un'epoca ed al contempo della forza e perseveranza di uomini pronti a sfidare il cielo

di Antonella Vella

Lunch atop a skyscraper
Lunch atop a skyscraper

Un puzzle in attesa che i pezzi siano incastrati tra loro che rappresenta una della fotografie più note al mondo: pausa pranzo in cima al grattacielo.

Sulla scrivania di mia figlia è posizionato questo gioco che darà forma ad uno scatto che chissà quante volte è apparso ai nostri occhi, un'immagine che è un'icona. Lunch atop a Skyscraper di Charles Ebbets è stata scattata nel 1932 a New York e ritrae 11 operai su una trave sospesa nel vuoto, a 250 metri di altezza, di un grattacielo facente parte del Rockefeller Center.

Scattata dal fotografo ufficiale della ditta costruttrice per una campagna pubblicitaria atta a far conoscere l' Rca Building allora in costruzione, questa foto in bianco e nero è una della più famose della storia ed è tuttora il simbolo dell’ America della Grande Depressione.

Una pericolosa ed inimitabile pausa dal lavoro per questi operai seduti in cima alla grande mela con le gambe a penzoloni, dominatori inconsapevoli della capitale del mondo.

Un’immagine che ha fermato il tempo attraverso la consapevolezza di questi eroici uomini in grado di dominare il cielo, intrepidi nei loro gesti quotidiani, inconsapevoli di emanare libertà, mentre a settanta piani sotto di loro, i lavoratori newyorchesi sono di corsa od affollano locali e bar per il loro ristoro tanto atteso.

La città è un brulicare di gente in movimento e su una trave di acciaio sospesa, acrobati ignari di tanta abilità segnano il loro momento di gloria con quest’immagine cult che emana ottimismo e piena ripresa per gli Usa in ginocchio.

Le figure sospese rapiscono il mio sguardo producendo infinite emozioni mentre la semplicità e la naturalezza del momento immortalato si svolgono su quella panchina sospesa.

Un pranzo in cielo di cui è solo nota l’identità di 4 di loro, molti immigrati dall’ Europa ed ignari di essere appesi su pareti di tutto il mondo, come ritratto del coraggio e della determinazione per tutti coloro che hanno cercato di rialzare la testa in un periodo storico di disperazione.

La disoccupazione è al 24% e la possibilità di celebrare l’orgoglio e la forza di volontà attraverso lavoratori funamboli che fumano, mangiano e bevono in assoluta tranquillità come se si trovassero sulla 50esima strada pare incarnare il desiderio di riemergere di ogni americano il cui sogno si sta spegnendo.

Una fotografia commissionata per pubblicizzare il complesso di grattacieli che continuano a salire sempre più in alto perchè in costruzione da prima della crisi e che vuole essere uno spot per il cuore pulsante di New York.

Il 19 Settembre 1932 il mito viene celebrato in cima ad una gru che si staglia nel cielo di Manhattan.

Lunedì 19 novembre 2018

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: