La strada verso il paradiso ha un nome

Ultimi articoli
Newsletter

La porta del paradiso rappresntata da una vetta

La strada verso il paradiso ha un nome

Quasi tutte le religioni evocano il paradiso come luogo ultraterreno che accoglie. Questa porta vuole essere un posto meraviglioso che può avvicinare l'uomo a ciò che di meraviglioso esiste sulla terra

di Antonella Vella

Porta del paradiso
Porta del paradiso

Chissà quante volte nella nostra fantasia abbiamo immaginato il paradiso e la soglia da varcare per raggiungerlo.

Possiamo idealizzarlo come un luogo ideale, di pace, religioso o laico: il paradiso può anche essere uno stato d’animo, un simbolo di serenità, un ricordo, un giardino e quant’altro. Può essere dentro di noi, costantemente ed il cammino intrapreso unito alla strada corretta da percorrere fa sì che ci appaia in tutta la sua immensità. Se poi per salire fino a quella che ci appare come una magica entrata occorre contare 999 scalini, eccoci in Cina ai piedi del Monte Tianmen.

Nella provincia di Hunan, in seguito ad un evento catastrofico intorno all’anno 263, si è venuta a creare una sorta di caverna di roccia naturale che ha assunto la forma di un arco alta 30 metri e profonda 70 che pare accarezzare il cielo. Una scala ripidissima mette a dura prova la determinazione, l’incredibile sforzo fisico e la tenacia che accompagnano coloro disposti ad affrontare, in assoluta libertà di pensiero, un’avventura che assume i connotati d’impresa. Una scintilla del nostro sognato e dell’utopia che si trasforma in realtà ed un mondo che sembra unire il terreno con una dimensione parallela, magica attraverso uno spettacolo straordinario che ci appare in tutta la sua straordinarietà.

A 1519 metri di altezza implode uno spettacolo celestiale e chi osa assiste ad un panorama indescrivibile.

Quindi il paradiso a portata di mano?

Può sembrare così a prima vista, ma è una conquista di indubbia fatica ed il percorrere la scala detta Stairway to Heaven risulta una sfida molto impegnativa. Prima di giungere ai suoi piedi occorre intraprendere un viaggio tortuoso a bordo di un autobus seguendo il contorno e profilo della montagna Tongtian (Viale verso il cielo) lungo 99 tornanti con curve a precipizio e che tolgono il fiato. In alternativa vi è la possibilità di usufruire della funivia di 7.455 metri, la più lunga al mondo (Tianmen Mountain Cable) che in soli 20 minuti percorre circa 7,5 km fino alla vetta.

Una passerella in vetro a strapiombo su 1430 metri di spazio nel vuoto assoluto attende chi desidera fronteggiare con uno smodato sprezzo del pericolo una passeggiata vertiginosa lunga 60 metri. I turisti che hanno camminato su questa superficie assicurano che il percorso è sicuro, per nulla pericoloso, assolutamente d’effetto garantendo l’adrenalina al massimo.

Quindi scenari senza confini, emozioni che scuotono nella loro maestosità, ricordi memorabili per un concetto d’eternità rappresentato dal numero 999 nella cultura cinese.

Una perla nascosta nella Cina, simbolo di quanto più vicino al paradiso sia presente sulla terra, in un luogo sensazionale che è incanto, anche, in un viaggio silenzioso della mente. Un viaggio su misura, quindi: qualcuno potrebbe essere interessato a conoscere anzitempo il paradiso?

Mercoledì 20 febbraio 2019

© Riproduzione riservata

228 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: