Le ore della sera predispongono alla quiete ed ispirano i poeti nelle loro liriche creative

Ultimi articoli
Newsletter

quando la giornata volge al termine

Le ore della sera predispongono alla quiete
ed ispirano i poeti nelle loro liriche creative

Il mondo di oggi pare sempre più affaticante la sera crea altri stati

di Aldo Carpineti

Notturno
Notturno
Notturno 2
Notturno 2

La quiete della sera riporta a pensieri più distesi e a stati d'animo pacati.

Viviamo momenti agitati, tutti quanti, per motivi comuni, e per motivi personali ciascuno di noi. Sembra di stringere ormai quotidianamente il coltello tra i denti, se non altro per difenderci dagli attacchi che paiono sempre più frequenti e, a volte, improvvisi e inaspettati. Dalla sorte, dall'ambiente, dagli stessi umani.

Non è detto che questi siano i tempi peggiori che si siano vissuti. Nel '700 ci si ammazzava per un tozzo di pane o per una precedenza nel camminare lungo il marciapiede. Poco più tardi Giacomo Leopardi scriveva: Forse perché della fatal quiete tu sei l'imago a me si cara vieni o sera... evocando addirittura la morte attraverso la quiete serale. Non possiamo dire che un tempo si vivesse meglio di oggi.

Quel che è vero però è che questi anni, in particolare questo 2020, ci hanno portato preoccupazioni quali non eravamo abituati a fronteggiare. A seconda del carattere di ciascuno e delle condizioni personali e famigliari si è risposto in modi diversi. E si continua a vivere in stato di allerta perché poco sappiamo di quanto ci riserverà il futuro. 

Per quel che mi riguarda trovo, di sera più che in altre parti del giorno, lo stato d'animo adatto per scrivere, il che mi permette spesso di raccogliere le idee e di predispormi un ordine mentale. Ed anche di essere soddisfatto se, alla fine, trovo che il pezzo sia sufficientemente indovinato.

Ciascuno ha un proprio rifugio, il sopraggiungere delle ombre della sera ce lo rendono più a portata di mano, forse perché, volgendo al termine la giornata, gli impegni sono stati tutti bene o male adempiuti ed ora dobbiamo soltanto fare i conti con la valutazione di quel che siamo riusciti a portare a termine. 

Alla sera non abbiamo più compiti se non quello di predisporci per il riposo, siamo sgravati dalle responsabilità della giornata e tutto ciò ci rende confortevole l'abbandonarci ad un finale relax e distenderci in un pensare meno affaticante. Il dinamismo diurno si placa e lascia spazio al riflettere, a volte al meditare. 

Buona notte, un sereno riposo a tutti. 

Domenica 23 agosto 2020

© Riproduzione riservata

225 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: