Ma il destino si mette di mezzo la breve nefasta malattia di Mario

Ultimi articoli
Newsletter

capitolo quarantesimo del romanzo di morgex

Ma il destino si mette di mezzo
la breve nefasta malattia di Mario

Mario sopraffatto da un male incurabile, tutta la Casa attorno ad Anna

di Aldo Carpineti

Alba genovese
Alba genovese

Capitolo quarantesimo

Sembrava che la vita riservasse loro solo felicità; ma il destino li aspettava dietro l'angolo: per alcuni giorni Mario si sentì poco bene, frequenti capogiri, difficoltà nel mangiare e dolori al petto; e dato che il malore non passava, si fece visitare dal proprio medico di base, che apparve preoccupato; senza ancora dir niente di definitivo, gli prescrisse una T.A.C.all'ospedale di Aosta. La procedura d'urgenza condusse alla conferma della diagnosi più nefasta. Mario ebbe ancora poco più di un mese di vita durante il quale fu soprattutto preoccupato di far vivere la sua malattia nel modo meno traumatico possibile ai due ragazzi. Poi si spense. La morte di Mario, così improvvisa, gettò nella costernazione non soltanto Anna e gli altri lavoratori della Casa, ma tutto l'ambito cittadino che aveva imparato a conoscere il gruppo e ad apprezzare quest'uomo per le sue non poche virtù. Tutti si strinsero attorno ad Anna e ai suoi figlioli. Anna avvertì ancora più del solito il pulsare del grande cuore della Casa e visse il proprio dolore con molta riservatezza e lunghi silenzi, ma anche con disponibilità ad essere aiutata e confortata.

Sabato 20 febbraio 2021

© Riproduzione riservata

40 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: