Una delegazione italiana in Albania. Visita alle comunità di Ungrej e Kalivac

Ultimi articoli
Newsletter

Cattolici d'albania

Una delegazione italiana in Albania
Visita alle comunità di Ungrej e Kalivac

Le immagini di luoghi ove la fede è professata come alle origini

di Antonio Rossello

Ungrej
Ungrej

Le principali religioni in Albania sono il cristianesimo (cattolico, di rito latino e bizantino, e ortodosso) e l'Islam (sunnita e sufi-bektashi). Le stime sull'appartenenza della popolazione alle diverse religioni non sono molto attendibili. Ciò discende dal fatto che l'Albania è stata cinque secoli sotto il dominio turco-ottomano, subendo un progressivo smantellamento della precedente identità cristiana con l'imposizione dell'islam, e alcuni decenni sotto il potere autoritario di Enver Hoxha, che introdusse l’ateismo di stato, in cui la pratica religiosa era proibita e condannata. L'attuale livello di pratica religiosa all'interno delle diverse confessioni è perciò molto variegato. Si stima che il 60% della popolazione non sia praticante. Resistono nicchie territoriali ove la presenza dei cattolici è ancora forte. Anche Madre Teresa di Calcutta era originaria dell’Albania. Una delegazione italiana ha recentemente visitato la comunità religiosa femminile di Ungrej, una frazione del comune di Alessio in Albania (prefettura di Alessio), e ci invia alcune foto, che pubblichiamo, che raffigurano la chiesa e l’ambulatorio di Kalivac, ove sorge uno tra gli impianti idroelettrici più importanti del paese.

Giovedì 19 luglio 2018

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: