Commemorazione e Messa solenne a ricordo del beato Jacopo da Varagine

Ultimi articoli
Newsletter

solenni celebrazioni a varazze

Commemorazione e Messa solenne a
ricordo del beato Jacopo da Varagine

Patrono della città di Varazze con Santa Caterina tra leggenda e storia

di Aldo Carpineti

Beato Jacopo da Varagine
Beato Jacopo da Varagine

COMUNICATO

Commemorazione e Messa Solenne in ricordo del beato Jacopo da Varagine

Il beato Jacopo da Varagine (Arcivescovo di Genova), patrono della città di Varazze con Santa Caterina, tra la leggenda e la storia, venerdì 13 luglio 2018, nell’anniversario della morte (Casanova - Varazze 1228 / Genova il 13 luglio 1298), sarà ricordato prima in Comune, nella sala consiliare, con inizio alle ore 16.30, e poi, alle ore 18,00 presso la Chiesa di San Domenico, con la Messa Solenne celebrata da Mons. Calogero Marino, Vescovo di Savona – Noli, con la partecipazione delle Autorità Civili e Militari della Città, cantata dal Coro Polifonico Beato Jacopo da Varagine.

Programma con inizio alle ore 16.30:

- Saluto del sindaco Avv. Alessandro Bozzano;

- Intervento dell’Assessore alla Cultura Mariangela Calcagno;

- Presentazione pannello della vita del Beato Jacopo testi e disegni di Roby Ciarlo;

- distribuzione della brochure Il beato Jacopo da Varagine - tra la leggenda e la storia, con testi e disegni di Roby Ciarlo;

- Intervento di Mario Traversi;

- Scoprimento del pannello posizionato nell’atrio del palazzo comunale.

Ore 18,00 - Santa Messa Solenne presso la Chiesa di San Domenico.

Dopo la celebrazione, nel chiostro del Convento Domenicano, seguirà un momento di festa e di rinfresco per tutti e la distribuzione del libretto Beato Jacopo da Varazze - Predicatore, scrittore, pacificatore, con testi di padre Daniele Mazzoleni e foto dall’archivio Velar.

Per approfondire

Il beato Giacomo (Jacopo) da Varazze Arcivescovo di Genova (Varazze, 1226/30 - Genova, 13 luglio 1298)

«Il Beato Jacopo nacque a Varazze (frazione Casanova), da un’antica famiglia genovese, in un anno compreso tra il 1226 e il 1230, probabilmente nel 1228 e si è spento a Genova il 13 luglio 1298.

Accolto giovanissimo, a soli quattordici anni, nel convento domenicano di Genova, fu ordinato sacerdote e, per le eccellenti doti, destinato ad insegnare teologia e Sacra Scrittura in diverse case dell’Ordine. A soli trentasette anni fu eletto priore e, due anni dopo, superiore provinciale della Lombardia. A quel tempo la provincia del nord Italia era unica e comprendeva oltre quaranta conventi in cui vivevano un migliaio di frati. Jacopo rimase eccezionalmente in carica per quasi quindici anni e fu sollevato solo per le sue ripetute richieste. Nel 1285 tornò un semplice frate, l’anno dopo gli fu proposto di assumere la carica di vescovo che non accettò. Ebbe però un incarico molto delicato: Genova era colpita da interdetto papale per il sostegno dato durante la rivolta siciliana contro il Regno di Napoli e Jacopo dovette mediare. Fu un successo, tanto che, su richiesta della popolazione e del clero cittadino, Papa Niccolò IV nel 1292 lo nominò arcivescovo. Accettò per obbedienza. Dopo la consacrazione avvenuta a Roma, il beato diede inizio ad un’intensa attività pastorale.»... (continua su: www. santiebeati.it... )

www.ponentevarazzino.com

Commemorazione e Messa Solenne in ricordo del beato Jacopo da Varagine

Il beato Jacopo da Varagine (Arcivescovo di Genova), patrono della città di Varazze con Santa Caterina, tra la leggenda e la storia, venerdì 13 luglio 2018, nell’anniversario della morte (Casanova - Varazze 1228 / Genova il 13 luglio 1298), sarà ricordato prima in Comune, nella sala consiliare, con inizio alle ore 16.30, e poi, alle ore 18,00 presso la Chiesa di San Domenico, con la Messa Solenne celebrata da Mons. Calogero Marino, Vescovo di Savona – Noli, con la partecipazione delle Autorità Civili e Militari della Città, cantata dal Coro Polifonico Beato Jacopo da Varagine.

Programma con inizio alle ore 16.30:

- Saluto del sindaco Avv. Alessandro Bozzano;

- Intervento dell’Assessore alla Cultura Mariangela Calcagno;

- Presentazione pannello della vita del Beato Jacopo testi e disegni di Roby Ciarlo;

- distribuzione della brochure Il beato Jacopo da Varagine - tra la leggenda e la storia, con testi e disegni di Roby Ciarlo;

- Intervento di Mario Traversi;

- Scoprimento del pannello posizionato nell’atrio del palazzo comunale.

Ore 18,00 - Santa Messa Solenne presso la Chiesa di San Domenico.

Dopo la celebrazione, nel chiostro del Convento Domenicano, seguirà un momento di festa e di rinfresco per tutti e la distribuzione del libretto Beato Jacopo da Varazze - Predicatore, scrittore, pacificatore, con testi di padre Daniele Mazzoleni e foto dall’archivio Velar.

Per approfondire

Il beato Giacomo (Jacopo) da Varazze Arcivescovo di Genova (Varazze, 1226/30 - Genova, 13 luglio 1298)

«Il Beato Jacopo nacque a Varazze (frazione Casanova), da un’antica famiglia genovese, in un anno compreso tra il 1226 e il 1230, probabilmente nel 1228 e si è spento a Genova il 13 luglio 1298.

Accolto giovanissimo, a soli quattordici anni, nel convento domenicano di Genova, fu ordinato sacerdote e, per le eccellenti doti, destinato ad insegnare teologia e Sacra Scrittura in diverse case dell’Ordine. A soli trentasette anni fu eletto priore e, due anni dopo, superiore provinciale della Lombardia. A quel tempo la provincia del nord Italia era unica e comprendeva oltre quaranta conventi in cui vivevano un migliaio di frati. Jacopo rimase eccezionalmente in carica per quasi quindici anni e fu sollevato solo per le sue ripetute richieste. Nel 1285 tornò un semplice frate, l’anno dopo gli fu proposto di assumere la carica di vescovo che non accettò. Ebbe però un incarico molto delicato: Genova era colpita da interdetto papale per il sostegno dato durante la rivolta siciliana contro il Regno di Napoli e Jacopo dovette mediare. Fu un successo, tanto che, su richiesta della popolazione e del clero cittadino, Papa Niccolò IV nel 1292 lo nominò arcivescovo. Accettò per obbedienza. Dopo la consacrazione avvenuta a Roma, il beato diede inizio ad un’intensa attività pastorale.»... (continua su: www. santiebeati.it... )

www.ponentevarazzino.com

Martedì 10 luglio 2018

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: