Dolcezza e poesia negli oli su tela della pittrice Giuliana D'Adda

Ultimi articoli
Newsletter

Genova | artisti al monferrato classic festival arte

Dolcezza e poesia negli oli su tela
della pittrice Giuliana D'Adda

Ha esposto ai concerti del Monferrato Classic Festival di Sabrina Lanzi

di Maria Grazia Dapuzzo

Giuliana D'Adda nel suo studio
Giuliana D'Adda nel suo studio

Ricordo di aver visto per la prima volta i quadri della pittrice Giuliana D'Adda nei primissimi tempi che abitavo a Casale Monferrato; sono quarantadue anni che mi sono trasferita da Genova, insieme a mio marito, in Piemonte, per motivi di lavoro.

I quadri figurativi di Giuliana D'Adda, eterei e sfumati, erano esposti nello scalone settecentesco di palazzo Langosco sede della biblioteca civica. Fu una fra le prime esposizioni d'arte che vidi in Casale Monferrato.

A questo proposito mi sembra pertinente riportare la descrizione che ne fa Silvio Crema: «La sua pittura è dolcezza, sensibilità e poesia, i suoi temi preferiti sono i paesaggi ovattati, i fiori e figure che rappresentano l'ambiente naturale di cui è circondata. Dai suoi quadri traspare l'amore per il prossimo e la natura, qualità, che sono il filo conduttore della sua vita».

Giuliana D'Adda è nata a Casalbuttano in provincia di Cremona il 9 luglio 1939. Ha cominciato a dipingere all'età di diciotto anni da autodidatta, senza prendere ispirazione da nessun pittore ma lasciandosi guidare dalle emozioni e dalla natura che la circonda. Si è trasferita a Casale Monferrato nel 1962 a seguito del suo matrimonio.

Dal 1974 la pittrice D'Adda ha iniziato a esporre i suoi quadri in moltissime mostre personali e collettive sia in Italia sia all'estero; in Italia ovviamente a Casale Monferrato, sua città d'adozione, poi Lu Monferrato, Genova, Morano Po, Vignale Monferrato, Mortara, Alessandria, Motta dei Conti, Trino Vercellese, Milano, Ferrara, S. Vincent, Valenza, San Germano, Ozzano, Coniolo, Novate Milanese, Biella, Mede Lomellina, Pontremoli, Arese, Belgirate, Bordighera, Cogne, Pietra Ligure, Verres, Santuario di Crea.

Ha esposto ripetutamente, intendo per diversi anni consecutivi, in mostre personali, a: Challant S. Anselm (AO), Stresa, Champoluc, Baveno, Vignale Monferrato e nel 1990 è stata invitata a esporre a Roma in Via Margutta.

All'estero ha esposto dal 1976 a: Koin (Germania), Madrid (Spagna), Bruxelles (Belgio), Lugano (Svizzera), New York, Chamonix (Francia), Mentone.

Io, dopo essere stata nel suo grande studio in via S. Evasio, ho invitato a esporre Giuliana D'Adda, in occasione dei concerti del Monferrato Classic Festival, nel Teatro «Le Muse» in Terruggia e in seguito al Castello di Casale Monferrato alla mostra «MCF Arte 2019 espone»; i suoi quadri facevano da splendida cornice al pianoforte.

Da ricordare che nel 2011 l'Assessorato alla Cultura di Casale Monferrato realizzò un'importante personale alla pittrice Giuliana D'Adda nello spazio espositivo settecentesco dell'ex-chiesa della Misericordia.

L'allora Assessora Giuliana Romano Bussola, nota critica d'arte, la definì «pittrice dei fiori» spiegando che: «Giuliana D’Adda in realtà, nonostante questa sia la tematica preferita, prende spunto anche da altri argomenti quali paesaggi e vedute di Casale Monferrato e di altre località. Giuliana ci propone in questa mostra, dopo anni in cui ha esposto in altri luoghi, in Italia e all’estero, dipinti che rivelano la propria maturità artistica ormai giunta a stile personale».

Proseguì scrivendo: «Avvalendosi di afflato poetico, in atmosfera sognante e onirica ci offre opere di grande suggestione, frutto di memoria, appartenenti all’immaginario collettivo dove ognuno di noi può ritrovare ricordi, sensazioni, profumi. La sensibilità artistica di pittrice e poetessa ci contagiano e la fanno apprezzare non solo come artista ma anche dal lato umano per la sua personalità dolce, discreta e sentimentale che si riversa nei dipinti».  

Sabato 2 gennaio 2021

© Riproduzione riservata

530 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: