Cieloterra, fotografia e arti visive in una chiesa sconsacrata di Rosignano Monferrato

Ultimi articoli
Newsletter

mostra di fotografia e arti visive

Cieloterra, fotografia e arti visive in una
chiesa sconsacrata di Rosignano Monferrato

Cieloterra, il progetto culturale ideato da Pietro Longhi, prevede un programma di esposizioni nella chiesa romanica sconsacrata di S. Antonio Abate, nel centro storico del borgo di Rosignano Monferrato

di Maria Grazia Dapuzzo

Chiesa di S. Antonio Abate in Rosignano Monferrato
Chiesa di S. Antonio Abate in Rosignano Monferrato

Sabato 22 giugno si è inaugurata la seconda edizione della mostra «Cieloterra. Fotografia e arti visive in una chiesa sconsacrata» a cura di Pietro Longhi in Rosignano Monferrato.

«Rovine d'azzurro arescano le pareti. La chiesa medievale di Sant'Antonio Abate è un luogo di dialogo: tra la terra e il cielo, tra le immagini e qualcosa che ci supera».

Cieloterra, il progetto culturale ideato da Pietro Longhi, prevede un programma di esposizioni nella chiesa romanica sconsacrata di S. Antonio Abate, nel centro storico del borgo di Rosignano Monferrato. L'iniziativa vuole dare visibilità e creare connessioni tra gli artisti emergenti nell'ambito della fotografia e delle arti visive, promuovendo il territorio e dando nuova vita a un luogo di fascino storico nel cuore del Monferrato.

Mostra Cieloterra in Rosignano Monferrato
Mostra Cieloterra in Rosignano Monferrato

Dopo l'ottimo riscontro della prima edizione avvenuta a ottobre 2023, la seconda mostra in programma è stata inaugurata sabato 22 giugno  con un evento sulla vista panoramica di Rosignano Monferrato. La collettiva rimarrà visitabile ogni weekend fino al 20 luglio, e sarà inserita nell'ambito delle visite turistiche curate dall'Info Point (per informazioni e prenotazione - consigliata - tel. 377 169 3394, mail info@comune.rosignanomonferrato.al.it).

L'esposizione, a cura di Pietro Longhi, indaga le forme di dialogo che nascono tra le immagini contemporanee e gli spazi antichi, un tempo sacri, della chiesa. Fondato nel XII secolo a Rosignano Monferrato, l'edificio è stato sede di una confraternita e chiesa cimiteriale.

Gli artisti di questa edizione sono selezionati attraverso una Open Call rivolta a fotografi e artisti visivi emergenti in tutta Italia. Le numerose candidature provengono dal territorio e da città come Roma, Milano, Torino, Genova. La proposta artistica tocca varie discipline, passando dalla fotografia all'illustrazione, dalle tecniche di pittura sperimentali all'installazione.

Rosignano Monferrato
Rosignano Monferrato

L'evento inaugurale di sabato 22 giugno si è tenuto sulla vista panoramica di Rosignano Monferrato. Dalle 18: 30 alle 00: 00, uno dei punti più alti e affascinanti del paese ha ospitato un aperitivo con prodotti locali, accompagnato dalla performance di tre dj: dj anxiety da Torino, il duo milanese Grotesque e jabbatheloot dall'alessandrino. Un'occasione di scambio e conoscenza tra gli artisti, ma anche un momento di sinergia tra artisti e pubblico, tra abitanti locali e ospiti in un'atmosfera curata, intima e aperta al dialogo. L'evento inaugurale è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Rosignano Monferrato, in collaborazione con la Pro Loco di Rosignano Monferrato e Sestosenso.

La mostra, nella chiesa di S. Antonio Abate di Rosignano Monferrato, sarà visitabile tutti i fine settimana dal 22 giugno al 20 luglio 2024.

Lunedì 24 giugno 2024

© Riproduzione riservata

159 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: