Rimettersi in moto al mattino davanti a noi una intera giornata da far fruttare al meglio

Ultimi articoli
Newsletter

Quando spunta il dì

Rimettersi in moto al mattino davanti a noi
una intera giornata da far fruttare al meglio

Cosa sarebbe di noi se non fossimo degli abitudinari... ? felice giornata!

di Aldo Carpineti

Pacchetti di posate pronti per il prossimo desinare
Pacchetti di posate pronti per il prossimo desinare

Ciò che è più difficile è arrivare alle 9 del matttino senza danni psicologici che influiscano poi negativamente sull'intera giornata. Il caffè preso al bar con tanti amici ti ha dato il senso della immediata socializzazione, ma non ha creato il clima di approccio al business che è indispensabile per rendere proficui i tuoi intenti. 

Ed ecco, proprio intorno alle 9 cominciano a rendersi disponibili le segreterie telefoniche che hanno la subitanea funzione di non farti sentire solo. Ti presentano fantasiosi menù di numeri interni, ti informano che sei il quarantaquattresimo utente telefonico in lista, ti raccomandano di rimanere in linea per non perdere la priorità acquisita, ti somministrano musiche, concerti, sonate.

Il più è fatto, siete ormai entrati nel giro quotidiano, la giornata appare spianata davanti a voi. Se siete fuori, converrà munirvi di colazione al sacco per non rimanere digiuni nelle more dell'attesa... se trascorrono settimane, ugualmente non riattaccate, potreste riscivolare al centoseiesimo posto. 

Inizio anni '60 seguii con trepidazione, direi addirittura con il cuore in gola, l'impresa alpinistica di Walter Bonatti e Cosimo Zappelli che, primi al mondo, aprirono la via invernale alla parete Nord delle Grandes Jorasses, nel gruppo del Monte Bianco. Impresa ai limiti delle possibilità umane, soprattutto se realizzata con i materiali di supporto in uso allora. Tredicenne o poco più, mi immedesimai straordinariamente in quel fatto. Analoga sensazione provo ai giorni di oggi ogni volta che tento di mettermi in contatto con il mio medico di base, appena nominato a Viareggio. Anche questo un tentativo ai limiti dell'umano. I filtri, i menù le musichette, infine l'implacabile vocina che ti suggerisce di chiamare in altro momento e interrompe la comunicazione. 

Ma tutto ciò forgia, diventerete più forti, ne guadagnerà il vostro business ed ogni rapporto umano che siate dell'idea di sperimentare. Chi ha avuto una strada piana e senza ostacoli facilmente rimarrà un mediocre, le difficoltà invece fanno crescere. Per questo, forse, certa gente ti mette tra i piedi più ostacoli possibili, ti infila regolarmente i bastoni tra le ruote, ti porta ai limiti della disperazione. Siano benedetti, lo fanno per il tuo bene. 

Giovedì 8 settembre 2022

© Riproduzione riservata

1429 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: