Sampdoria ancora lontano il riscatto col Monza finisce 3-0 per i brianzoli

Ultimi articoli
Newsletter

Genova | già quasi spareggio

Sampdoria ancora lontano il riscatto
col Monza finisce 3-0 per i brianzoli

Con una diretta concorrente Samp travolta, fa ma non conclude

di Aldo Carpineti

Aldo Carpineti si propone come general manager della Sampdoria, tel 3343323181
Aldo Carpineti si propone come general manager della Sampdoria, tel 3343323181

Il risultato potrebbe far pensare ad una partita a senso unico. Non è stato così, le azioni si sono sostanzialmente alternate da una parte e dall'altra. Con la differenza che il Monza, al contrario della Samp, le ha sapute sfruttare quasi tutte, anche con goal di pregevole fattura. Il secondo realizzato da Caprari con una stupenda girata al volo, qualcosa di più del goal dell'ex. L'avanti del Monza infatti è stato recentemente ceduto dal club ligure a quello lombardo. Non c'è che dire, una campagna di compravendita davvero azzeccata. 

Al di là della facile ironia, non ci vuol molto per comprendere come la Sampdoria si sia privata di un giocatore prezioso in questo momento perché capace di andare in goal con una certa facilità. E quello dei blucerchiati è, come si diceva, soprattutto un problema di trasformazione delle opportunità create. 

Sarà una mia opinione. Tuttavia sono convinto che il tanto vituperato presidente Ferrero sapesse trasmettere alla squadra motivazioni oggi non presenti in misura equivalente. Niente da dire su Lanna, persona di capacità, esperienza e serietà. Ma non a caso il presidente si è trovato a dover risolvere, proprio poche ore prima della partita, problemi di relazioni societarie di non poco conto. E ciò, si sa, può influire sul rendimento in campo. 

Che dire di Stankovic. Non presente in panchina perché squalificato per comportamenti tenuti nel corso dell'ultima partita, ha avuto anche lui scarso peso nel sospingere i suoi a risultati accettabili. Il serbo, che certo di calcio sa, non è ancora riuscito a trovare la via giusta. Anche Giampaolo, con tutta la sua esperienza sulla panchina blucerchiata, quest'anno ha collezionato una serie quasi ininterrotta di clamorosi insuccessi. 

Una ragione ci deve pur essere. Indispensabile venire a capo del problema in tempi stretti, la classifica è già preoccupante. Quattro punti separano lo Spezia (quart'ultimo e la Samp penultima ma con una partita in più del Verona che sola sta sotto di lei di un punto). Stasera i colori blucerchiati potrebbero essere sostituiti con quelli, poco beneauguranti, dell'ultima in coda.

Suggerisco soluzione estemporanea e, perché no, poco disinteressata. Propongo me stesso come general manager della Sampdoria con funzioni alla Marotta, ex qui a Genova ben conosciuto e stimato. Un poco di branding personale, seguo la Samp da circa 70 anni, qualcosa ho visto in questo periodo. Dai tempi di Brighenti, Ockwirk e Cucchiaroni a quelli di Trevor Francis e Liam Brady, ovviamente quelli scudettati di Vialli e Mancini, e di Mantovani presidente immenso. Mai venuta meno la mia passione sportiva e il carattere del tifoso incallito. Qualche nozione ed esperienza in materia relazionale/aziendale la mastico da tempo... Reteluna Genova potrebbe diventare risonanza qualificata di successi frequenti e soddisfazioni di alto livello. Ammetto, mi manca un inglese accettabile, lacuna oggi di non poco conto... non si compreranno giocatori britannici, oltre tutto il cambio con la sterlina in questo momento è sfavorevole. Filo diretto invece con il Paris Saint Germain. Meglio ancora valorizzare i calciatori italiani. Attenzione sempre desta verso il vivaio blucerchato che vanta una tradizione importante. Sarò a Genova fra il 22 novembre ed il 25, a disposizione per incontri.

Domenica 13 novembre 2022

© Riproduzione riservata

1253 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: